LA NUOVA ECOLOGIA DELLA MENTE, L’UOMO MODERNO AD IMPATTO ZERO…COSCIENZA E PENSIERO!!!

Cosi parlò “LaVoce”, egli dopo avere acceso la TV, visto per una settimana tutte le trasmissioni della De Filippi, essersi fatto 12 ore di lampada UVA, aver fatto la depilazione totale ed aver rinnovato l’abbonamento al “grande Fratello” disse:

……All’inizio era il verbo……poi fortunatamente vennero tutte le altre parti della grammatica!!! (Pensate come poteva essere…un uomo esce guarda la moglie e dice ”vado, lavorare,  mangio, vediamo,” che è la versione “verbo” di “ciao cara, ora vado, devo lavorare fino a tardi oggi quindi mangio fuori, ci vediamo direttamente a casa dopo”).

….e poi un giorno arrivò un morbo molto molto particolare che trasformò e cambiò tutto il genere umano.

Non se ne conoscono le origini ma abbiamo nei nostri annali un racconto di una starette (= star televisa + subrette) degli anni 80’ che può aiutarci a capire come si è diffuso in lungo e in largo per i quattro punti cardinali del pianeta.

Ella in punto di morte raccontò ad un prete questo episodio della sua vita:

…un giorno uscii di casa e trovai un’auto blu ad attendermi. L’autista mi disse che il suo padrone desiderava vedermi e parlarmi.

Decisi di andare perché forse ci sarebbe stata una svolta nella mia carriera che fino a qui era stata povera di soddisfazioni. L’auto mi portò verso una villa incredibilmente ricca e sfarzosa, attraversammo il parco pieno di monumenti con 2 o 3 archi trionfali, piramidi e obelischi e finalmente raggiungemmo la dimora.

Il padrone di casa mi ricevette sulla terrazza all’ultimo piano, sembrava un centro sportivo con 6 campi da calcio, tennis, bocce boccette e una piscina olimpionica.

Lo vidi a distanza seduto su un trono in oro e pietre preziose, era un ometto tarchiato, col viso al settimo lifting consecutivo e una strana moquette appiccicata sul cranio, odorava di naftalina e aveva uno strano sorriso a 365 denti luminosi, o forse era l’effetto del riflesso del sole, dovetti mettermi gli occhiali scuri per evitare di accecarmi e mi incamminai verso il trono.

Lui mi fece sedere ai suoi piedi e mi indicò il panorama di fronte a noi e disse: “senti tesoro tutto quello che puoi vedere fino a perdita d’occhio è mio, compreso ciò che viaggia nell’etere dalle radio alle televisioni all’inutile carta stampata, ai cuori degli ascoltatori, di chi passeggia tranquillo e di chiunque transiti nel mio territorio. Io non ero diverso da te o da loro ho solo trovato la VIA….vuoi trovarla anche tu?”

Era veramente strano, rideva sempre con i denti a mo di segnalatore luminoso, aveva una particolare voce nasale e un accento inconfondibile, saranno stati i lifting , ma ad ogni spostamento delle braccia partiva un sorriso che non aveva nulla di allegro ma faceva l’effetto Psicho.

Proseguì dicendomi: “devi capire che tutti possiamo essere ricchi, potenti e famosi, tutti possiamo scendere in campo per aiutare il paese e soprattutto noi stessi…ma dobbiamo rinunciare a qualcosa.

Vedi anni fa non ero completamente realizzato, finanziai una ricerca scientifica per capire quale era l’infelicità che colpiva l’essere umano. Scoprimmo che qualcosa dentro di noi ci impedisce di essere liberi e produttivi, e non è solo una idea ma è un fattore organico. I miei schiavi…hemmmm…i miei ricercatori scoprirono che dentro al corpo di ogni individuo vive un ospite, un terribile parassita. E’ una specie di esserino, composto di materia etera, vive normalmente nel torpore ma si risveglia e diventa superattivo in specifiche circostanze. E’ stato definito in molti modi, alcuni lo chiamano anima, altri coscienza, altri amor proprio o dignità. Agisce e si costituisce di mostriciattoli interni che si chiamano scrupoli. Ed ecco finalmente la chiave, con una semplice operazione di qualche minuto nulla più ci può comandare, frenare e limitare, gli scrupoli vengono completamente rimossi. Quindi decidi ora se vuoi tutto dalla vita ti offro il trattamento antiscrupoli.”

Io risposi che ero confusa, avevo paura che fosse tipo vendere l’anima al diavolo ma lui mi fece capire che proprio questo pensiero era l’esempio di un limite imposto dagli scrupoli.

Decisi e il giorno dopo mi feci operare in una delle sue 2789 cliniche. Non fu affatto doloroso, anzi mi svegliai carica, come prima cosa tirai un pugno alla suora del reparto per avermi rasato i capelli per l’intervento. Da allora vissi felicemente corrotta, priva di scrupoli, libera dalla coscienza e dalle sue trappole, finalmente basta pensare, avere dubbi, scrupoli, sensi di colpa, incertezze, sentimenti ed affetti. ERO LIBERA!

Da allora feci “apostolato” e mi dedicai a liberare quante persone più possibile da quell’inutile peso; eliminare la coscienza e portare l’anima ad essere un sottile inutile foglio di pergamena dove nulla più poteva essere scritto…”(racconto liberamente tratto da Pane e Tempesta di Stefano Benni).

Il “virus” da allora non si diffonde più attraverso un’operazione chirurgica, ora la cosa è molto più sottile, si è scoperto che si può operare tramite i media, basta creare una trasmissione a misura e lobotomizzare intere masse senza pericoli di infezione e colpi di bisturi.

Ti basta guardare i vari telegiornali generafobie, i nulloprogrammi, i talent show, il grande fardello, la fattoria ia ia o, l’isola dei nervosi, il milionarioseseiidiota, affari tuoi e successo mio, l’oroscopo variegato al caffe e tanti, tanti altri metodi di intervento sempre più efficaci e mininvasivi e finalmente l’obiettivo è stato raggiunto. Morte al libero pensiero e via alla felicità dei soldi e del potere!!!

Per fare felici i “nuovi uomini ad impatto zero cervello” sono stati creati gli Zoo dove mettere le “diverse” specie, nutrirle e renderle ancora più innocue.

Ma cosa sono gli Zoo???

Semplice sono i ceti, le caste, le lobbies e ogni stupidata di tendenza o movimento in cui i gruppi di persone cancellano la propria libertà di pensiero e aderiscono al gregge.

Cari amici ogni libertà parte dall’avere scelte, non scelte obbligate!

E’ facile costruire uno Zoo per umani, le sue fortezze sono fatte di pregiudizio, ignoranza, miraggi di ricchezza, potere, benessere illimitato, facili illuminazioni, mondi illusori di apparenza, appartenenza e vuoto.

Bisogna essere lungimiranti e costruire le vie dei “normali” ma anche le “vie alternative”, che sono altri Zoo che servono ad inscatolare le eventuali devianze sociali.

Aderire ad uno Zoo alternativo vuole dire aderire nuovamente ad una ideologia con ancora più barriere e limiti dell’establishment stesso, quindi se non sei un normale benpensante di centro destra, puoi essere ambientalista, spirituale, vegetariano, crudista, vegano (i piccoli omini verdi che ce l’avevano con Goldrake, per intenderci), o nello Zoo delle medicine alternative, delle religioni alternative, delle scienze alternative.

Per pensare hai bisogno di informazioni, ma se chi controlla lo Zoo controlla anche le informazioni è evidente che, per quanto ti sforzi, tu in realtà credi di pensare perché dimentichi di capire come fai a pensare ciò che pensi.

Quindi scegli lo Zoo che piace di più, è più tranquillo e sicuro, entra nel gregge e pensa solo quello che ti si dice di pensare!!!

Ogni Zoo ha le sue regole, i suoi limiti, le sue norme, le credenze, i linguaggi, gli abiti, la pettinatura, i luoghi di vacanza, i nomi da dare ai figli, la musica da ascoltare, i suoi miti e le sue leggende.

Ogni Zoo è facilissimo da controllare basta averne le chiavi e sapere come nutrire i suoi ospiti  e soprattutto non servono le gabbie, perchè gli individui sapientemente istruiti, se le creano da soli.

Come puoi ricominciare a pensare? Devi imparare a percorrere UNA NUOVA VIA!

Può essere una semplice operazione, sicuramente ardua e coraggiosa, infatti basta chiederti cosa credi, quali informazioni ti fanno credere ciecamente a quello che credi. Quali sono i tuoi valori, li hai scelti tu o arrivano da qualcuno? Sei in grado di trasformarli in vere azioni quotidiane? In chi e cosa ti identifichi? Quali sono i tuoi obbiettivi o il tuo progetto di vita, quale significato dai al tuo esistere? Come usi il tuo tempo di ogni giorno per inseguire quegli obiettivi? Cosa fai per realizzare il significato che dici di dare alla tua vita?

HAI HAI HAI HAI ecco i dubbi farsi vivi?

Iniziano a insorgere le emozioni che forse ci hanno sempre frenato o le scuse che usiamo con estrema maestria, l’odiata coscienza riprendere vita.

Poi gli amici e i parenti cominciano ad urlare per reclamare nuovamente la nostra “normalità”, il nostro mondo ci reclama nella sua soporifera illusione di stabilità e tranquillità.

Le parole: cambiamento,trasformazione, scelte, decisioni e soprattutto “obiettivi”, cominciano a scomparire dal nostro vocabolario (come del resto i congiuntivi  e l’uso della logica) lasciando il posto alla illusione, al nulla, alle idee folli e contro natura.

Vagando di illusione in illusione, un giorno ci scopriremo presi dal fare soldi, domani dalla crisi inventata, dopodomani dalle rughe che iniziano a scolpire il viso, e così via fino al momento di scoprire che forse moriremo, e che lo Zoo che abbiamo scelto non ci da risposte ne ci fornisce l’antidoto alla sofferenza.

Soprattutto scopriremo che la nostra vita non da risposte, che il conto in banca non da risposte, che la casa e i figli nevrotici non danno risposte, che il lifting, il seno nuovo, la vita snella, i muscoli scolpiti, gli zigomi rifatti stile Roky Balboa al terzo round dell’incontro in roky IV (quello di “ti spiezzo in 2” per intenderci!!), il parrucchino incollato e le iniezioni di botulino non danno risposte!!!!!

Scopriremo che mentre passavamo una vita ingoiando le idee preconfezionate da altri, abbiamo perso l’occasione di pensare le nostre risposte, di generare la nostra strada, di costruire la nostra vita.

Ecco perché urge una NUOVA VIA che sia in un piano di esistenza diverso dalla via degli Zoo. Che sia la tua VIA, fatta e costruita con la tua testa, con i neuroni che puoi usare e riattivare, con le tue risorse, per dare un senso alla tua esistenza e per uscire da un sistema che ha già progettato per te tutto, un sistema che ti impone il nulla per parcheggiare il tuo cervello e la tua anima (proprio perché se cominciano a funzionare danno immensamente fastidio!!!).

 

BASTA UOMINI AD IMPATTO ZERO CERVELLO!!!

Smettete di essere ecologici con la vostra mente, iniziate a produrre, consumare, inquinare il mondo di meravigliose, pericolose, vivaci, creative idee.

 

“La Voce” (in teoria basta solo quella)